Napoli – Milan 4 2 (27-08-16): le pagelle

MontellaPartita dai mille volti e sconfitta che qualcuno vicino Vinovo definirebbe a testa alta. E’ il Milan che nei primi 20 minuti cerca di fare partita e più possesso palla, creando una buona occasione da rete vanificata da Abate. Subito il gol del vantaggio partenopeo la squadra si spegne, manifesta gli stessi limiti di personalità degli ultimi anni e si consegna ad un Napoli che pure era entrato in campo con più dubbi che certezza. Chiuso il primo tempo “solo” sullo 0 2 grazie alle prodezze di Donnarumma, il Milan  riapre improvvisamente la partita nei primi dieci minuti del secondo tempo, prima con Niang poi con Suso.  Anche in questo caso una squadra con maggior personalità avrebbe approfittato del doppio gancio inflitto al Napoli per chiudere la partita con il knock out. Viceversa la squadra rifiata, il Napoli si rianima, la partita si riequilibra fino al primo gol Callejon (nato da un fallo a centrocampo su Niang) che la chiude complice anche la successiva espulsione di Kucko.

Donnarumma 7,5: autore di ottime parate, soprattutto nella seconda metà del primo tempo: quando le mura di Gerico sembra stiano per crollare lui c’è.

Abate 4,5: Grave errore al 7′ del primo tempo, quando non realizza una facile occasione da rete che avrebbe presumibilmente indirizzato la partita diversamente. Sempre in difficoltà su Martens, del quale non riesce ad anticipare le giocate sebbene ripetitive (rientro al centro per andare al tiro col destro) .Purtroppo per lui viene aiutato poco da Suso e nulla da Kucka, Ha comunque il merito di proporsi sempre in avanti e il demerito di non capire quando dovrebbe stare più basso perchè privo di copertura quando si sgancia.

Romagnoli 6,5 : E’ lui il regista arretrato del Milan, al quale si chiedono anche i cambi di gioco con le sventagliate sugli esterni. Attento nelle chiusure, è autore di un’autorete sfortunata e ininfluente a tempo scaduto e partita ampiamente finita.

Gomez 6: sebbene è evidente che manchi di affiatamento con i compagni mostra subito buone capacità difensive, anticipo e colpo di testa. Rivedibile con i piedi.

De Sciglio 4,5: Partita scialba, incarna al meglio la mancanza di personalità palesata dalla squadra dal 20′ al 45′ del primo tempo. Dorme sul tap in di Callejon.

Kucka 4 : Il peggiore stasera. Non copre mai Abate, si assenta dalla manovra, si perde totalmente Milik sul calcio d’angolo del secondo gol, non contrasta e neppure picchia. Non pervenuto. Conclude la sua peggior partita con la nostra casacca rimediando una ingiusta e buffa espulsione da Valeri.

Montolivo 5: Prima mezz’ora da paura, quando sbaglia tutti i palloni che transitano dalle sue parti. La sua partita inizia con una bella diagonale difensiva a salvare un gol certo ad inizio del secondo tempo ma comunque colleziona l’ennesima prestazione globalmente insufficiente.

Bonaventura 6: L’unico dei centrocampisti a salvarsi stasera. Prestazione nettamente migliore di quella offerta contro il Torino, soprattutto in copertura. Gli manca qualche guizzo in avanti anche per mancanza di lucidità

Suso 6,5: al di là del gol straordinario del pareggio, dà sempre l’impressione di pericolosità quando entra in possesso palla e assolve bene al compito di collegare i reparti, forse anche più di quanto faccia Niang.

Bacca 5: poca partecipazione al gioco, tende a nascondersi, subisce la fisicità di Koulibaly.

Niang 6: Vedi Suso. Realizza il primo gol con una bella iniziativa personale, si accentra molto seguendo le indicazioni di Montella.  Meriterebbe un voto più alto ma lascia il Milan in nove  rimedia una espulsione per doppio giallo evitabilissima se solo si fosse ricordato che Valeri contro il Milan non aspetta altro.

Calabria 6: entra bene in partita con voglia e carattere.

Sosa  s.v.: gioca una decina di minuti ma tocca pochissimi palloni, essendo entrato con il Milan sotto e in inferiorità numerica, a partita quasi finita. Ingiudicabile

Lapadula s.v.

Montella 6: Partita coraggiosa impostata da Montella , persa più per evidente differenza di valore tra le due squadre che per errori del tecnico. Difficile fare miracoli sul campo della seconda forza del campionato  se due centrocampisti su tre offrono una prestazione tra l’insufficiente e il disastroso. La speranza  è che i nuovi arrivati possano offrirgli qualche alternativa in più. Opera il primo cambio tardivamente, considerati i ritmi tenuti in una partita di agosto. Sono comunque sei i gol presi nelle prime due partite e cinque quelli segnati. Qualcosa bisognerà rivedere nell’equilibrio della squadra.

Esiste una versione mobile per questa pagina: guarda versione AMP.

Scritto da Icor

Milanista per caso!?
La leggenda narra che scelse di tifare il Milan solo perchè, tra tutte le altre squadre all’epoca presenti in serie A, fu quella che preferì per il nome.
Il padre, interista, sussurrava che la scelta milanista fosse esclusivamente riconducibile alle preferenze della madre, Riveriana in un’Italia divisa in due nel pre e post Mexico ’70.
Ha rafforzato la propria fede vedendo, ma soprattutto sentendo alla radio, giocare il Milan sui campi polverosi della B, guidato da un unico e immenso Capitano.
E’ convinto che un Milan come quello di Sacchi non si vedrà mai più e se ne dispiace per i più giovani milanisti.

39 comments for “Napoli – Milan 4 2 (27-08-16): le pagelle

  1. Daniele Argiolas
    30 Agosto 2016 at 13:00

    Simone Zugni già, eppure qualcuno di vendibile ce l’avremo pure. Che so, Honda e Luiz Adriano, giocatori internazionali, non si riescono a vendere per 10 mln l’uno?
    E nel frattempo la juve vende zaza a 28 e pereyra a 15!!!

  2. Luca Mozzani
    29 Agosto 2016 at 18:25

    Bisognerebbe equilibrare. Abbiamo 3/4 punte e troppi difensori. Oltretutto Lapadula e Vangioni ancora da provare. (Sono molto fiducioso per Vangioni)

  3. Simone Zugni
    29 Agosto 2016 at 12:22

    Oltre che a non sapere acquistare ultimamente non sappiamo neanche vendere.

  4. Daniele Argiolas
    29 Agosto 2016 at 12:19

    Il fatto è che come al solito abbiamo una rosa costruita male. Alcune posizioni sono coperte con giocatori tutti di livello simile (5 terzini!), altre sono iper-coperte ma con giocatori scarsini (oh, abbiamo 6 centrali difensivi eh!)
    4 punte centrali (per fortuna Niang può giocare anche esterno)…

  5. Antonello Brotza
    29 Agosto 2016 at 12:16

    Onestamente, considerando questo un anno zero, proverei a centrocampo qualche primavera, piuttosto che cercare sul mercato. Onestamente, nel ruolo i prezzi sono esagerati e non ne vedo così tanti in grado di farci fare un passo in avanti, quantomeno in prospettiva…

  6. Diavoltaire - Filosofia Rossonera
    29 Agosto 2016 at 11:17

    Vero. Vale per i centrali come per altri settori. O si prende qualcuno piu’ forte e pronto subito, oppure se si punta su calciatori giovani bisogna dargli la possibilita’ di giocare, crescere e anche sbagliare. Casomai per dare profondita’ alla rosa si puo’ puntare sull’usato di qualita’ sicuro sia come rendimento che come condizioni fisiche.
    Icor

  7. Alessio Figliomeni
    29 Agosto 2016 at 11:15

    In difesa per questa estate avrei puntato su un giovane (Gomez può andare) e su uno con esperienza. In questo senso mi spiace non abbiano pensato a Caceres, quando non si schianta con le Ferrari è un signor difensore e poi con Zapata, Ely e Vergara in rosa il rischio valeva la candela… Il problema vero resta certamente il centrocampo: Montolivo dovrebbe vedere sempre il campo si, ma quello santo, Kucka può andare ma soffre maledettamente a seconda delle partite, tipo quando non la vede mai. Jack predica nel deserto da mezzala, inoltre, in quella posizione, sembra non riesca ad esprimere tutte le sue qualità. Fortuna che ci sono Bertolacci, Sosa e Pasalic…

  8. Daniele Argiolas
    29 Agosto 2016 at 11:13

    Inizierebbe subito a fare le corse clandestine con Niang

  9. Daniele Argiolas
    29 Agosto 2016 at 11:12

    ma infatti. Abbiam preso Gomez, o se ne prende uno veramente più forte (ma quando mai…) oppure stop, facciamolo giocare. Già l’aver preso Lapadula e tenerlo ad ammuffire un po’ scoccia…

  10. Diavoltaire - Filosofia Rossonera
    29 Agosto 2016 at 11:09

    Ma poi Caceres verrebbe a fare il titolare?
    Giocando, se la salute lo assiste, al posto di Gomez, che viceversa avrebbe bisogno di giocare a 23 anni?
    La smetterei di accumulare difensori centrali e mi preoccuperei del centrocampo.
    Casomai sul ruolo di centrale ritornerei nella prossima stagione, dopo aver valutato il rendimento di quelli attuali.
    Icor

  11. Simone Zugni
    29 Agosto 2016 at 11:05

    verissimo 😀 è giusto per il fatto che è svincolato, visto che dobbiamo accontentarci…purtroppo..

  12. Diavoltaire - Filosofia Rossonera
    29 Agosto 2016 at 11:00

    Caceres non e’ neppure in grado di guidare la macchina, figuriamoci Romagnoli U0001f603.
    Icor

  13. Daniele Argiolas
    29 Agosto 2016 at 10:38

    Alessio Figliomeni ma poi sto Rodrigo Caio ci servirà davvero? E’ sempre il centrocampo il problema.
    Montolivo inesistente, Kucka troppo altalenante, Bonaventura lasciato solo. Mah–

  14. Diavoltaire - Filosofia Rossonera
    29 Agosto 2016 at 09:38

    Alessio concordo sulla mancanza di lucidita’ di Romagnoli ma e’ normale in una partita tirata, agostana, al 93′.
    Avesse avuto tempo di pensarci lucidamente si sarebbe reso conto che fare un intervento simile con la squadra in 9 sotto di un gol a tempo ampiamente scaduto era perfettamente inutile.
    Ma non ne farei una questione di stato o di scarsa esperienza: poca lucidita’ dovuta a stanchezza.
    Per il resto ribadisco che sabato a mio parere e’ stato il migliore dei difensori.
    Icor

  15. Alessio Figliomeni
    28 Agosto 2016 at 18:57

    Lo stesso buon senso che doveva usare Alessio lasciando entrare quel pallone evitando inutili rischi, da lì la mia critica forse un po’ esagerata…

  16. Alessio Figliomeni
    28 Agosto 2016 at 18:54

    Speriamo nei cinesi…sento parlare di Rodrigo Caio per Gennaio, altro giocatore di ottima prospettiva ma da valutare in un campionato dove le difese sono molto sollecitate come la Serie A… mi auguro che le critiche, compresa la mia, facciano bene a Romagnoli e che già dalla prossima dimostri il valore che molti gli riconoscono.

  17. Diavoltaire - Filosofia Rossonera
    28 Agosto 2016 at 18:50

    Fermo restando che non fischiare rigore ed espulsione all’ultimo minuto, ma dare il vantaggio per un goal sicuro è puro buon senso.
    Probabilmente l’unica occasione in cui Valeri lo ha usato ieri.
    -Gimbal

  18. Daniele Argiolas
    28 Agosto 2016 at 18:44

    chiaro… però a turno gli hanno affiancato mexes, alex, zapata, ely, paletta e ora gomez…

  19. Alessandro Brolija
    28 Agosto 2016 at 16:08

    Sono gli stessi che vogliono dare spazio ai giovani

  20. Alessio Figliomeni
    28 Agosto 2016 at 15:10

    Non è questione di avvocatura ma appunto di oggettività. Ha 21 anni, sicuramente crescerà ma è oggettivo che, per il momento, sbaglia tanto. La mia è una valutazione basata non solo su queste due partite ma anche sull’intera passata stagione. È altrettanto oggettivo che gli andava affiancato qualcuno che lo potesse aiutare a migliorare, ma questo è tutto un altro discorso.

  21. Niky Bianchi
    28 Agosto 2016 at 13:35

    Lasciate perdere Romagnoli e vendiamo subito de Sciglio, abate Honda e poli … valorizzi Calabria prendi cacares a 0 swheistager a 0 e un ottimo centrocampista … Bonaventura mezzala è inutile sprecato…poi a gennaio vediamo di che pasta/riso son fatti questi cinesi

  22. Niky Bianchi
    28 Agosto 2016 at 13:31

    Da che mondo è mondo la difesa così come l’attacco devono essere coadiuvati dal centrocampo…sono anni che tutti noi scriviamo/preghiamo di acquistare almeno 2 centrocampisti di qualità e invece niente! Evidentemente Saremo noi che non capiamo niente di calcio…basta vedere 10 min di milan per capire che la difesa si ha dei difetti ma non è supportata dal centrocampo…

  23. Paolo Brioschi
    28 Agosto 2016 at 12:21

    Non voglio fare l’avvocato del diavolo e non voglio dare addosso a nessuno, ma adesso va di moda dire che Romagnoli é sopravvalutato? Ieri ha giocato una partita piu che buona:
    – il primo goal é colpa di un’ingenuità di Gomez, che va a prendere l’uomo fino a centrocampo quando tutto il Napoli era nella nostra area, facendo saltare un po’ tutte le marcature,
    – il secondo, su calcio d’angolo, é colpa di Kucka che si perde Milik;
    -Callejon fa il terzo perché De Sciglio si abbiocca nell’area piccola, lasciandoselo scappare da dietro;
    -il quarto, beh, se in 4 contro 2 pensi che quel goal sia colpa di Romagnoli allora abbiamo visto due cose totalmente differenti, io ho visto un difensore che in estrema difficoltà e in inferiorità numerica per poco non riusciva a salvarci da un goal già fatto e finito. Che poi Valeri abbia interpretato le regole per non farci finire la partita in 8 può anche starci, ma da qui a dire che Romagnoli é un pirla ne passa di acqua sotto i ponti.
    Tra l’altro é il giocatore a cui TUTTI, compreso capitan Montolivo, affidano i palloni più difficili, e le azioni che portano al goal spesso partono dai suoi piedi.
    Su dai, non sarà Nesta ma cerchiamo di essere quantomeno oggettivi.

  24. Daniele Argiolas
    28 Agosto 2016 at 10:45

    già purtroppo è così. dobbiamo sperare che romagnoli cresca da solo e che gustavo gomez faccia lo stesso. tra l’altro le squadre di montella non sono proprio famose per la fase difensiva…

  25. Alessio Figliomeni
    28 Agosto 2016 at 10:30

    Vero ma resta un’ingenuità clamorosa di Alessio. Se il pallone non fosse arrivato sui piedi di Callejon saremmo qui a parlare della terza espulsione della partita per di più all’ultimo minuto di recupero… Stesso rischio corso da Gomez che, già ammonito, rifila una forte gomitata a Albiol, aprendogli uno zigomo… In assenza dei piedi serve metterci la testa.

  26. Diavoltaire - Filosofia Rossonera
    28 Agosto 2016 at 10:26

    L’arbitro ha preso la decisione giusta su Romagnoli. Vantaggio e giallo. Sarebbe stato sciocco interrompere l’azione con Callejon che doveva solo toccarla dentro in solitudine da un metro per dare rigore ed espellere Romagnoli.
    -Gimbal

  27. Simone Zugni
    28 Agosto 2016 at 10:22

    Daniele Argiolas sono d’accordissimo…ma finché ci ritroviamo paletta ..

  28. Alessio Figliomeni
    28 Agosto 2016 at 10:15

    Resta un intervento che mi lascia perplesso sulla lucidità del giocatore.

  29. Daniele Argiolas
    28 Agosto 2016 at 10:14

    boh, forse si aspettano che chiuda da solo qualunque spazio e in più faccia anche il regista arretrato

  30. Alessio Figliomeni
    28 Agosto 2016 at 10:13

    L’arbitro dà il vantaggio perchè c’ha voluto bene e si vede anche da come ne parla con Romagnoli a fine partita. tralasciando il fatto che con la parata stava cercando di “rimediare” a un suo intervento goffo. Col Toro continuo a pensare che sia lui che perde gli uomini in entrambe le occasioni. Ok è giovane, ok che gli vengono affiancate figure quantomeno discutibili, ma lui deve cominciare a metterci un po’ più di concentrazione.

  31. Daniele Argiolas
    28 Agosto 2016 at 10:12

    vabbè caceres centrale è meno affidabile di zapata…

  32. Daniele Argiolas
    28 Agosto 2016 at 10:07

    no, non è così, perché l’arbitro ha dato il vantaggio, quindi è giusto il giallo.
    contro il toro belotti è stato molto bravo, mentre su baselli è antonelli in primis che se lo perde.
    E ieri secondo me non ha sbagliato niente, anzi. Ha fatto il regista e chiuso gli spazi, i gol sono arrivati tutti dall’altra parte (abate)

  33. Simone Zugni
    28 Agosto 2016 at 10:07

    Romagnoli è un ottimo prospetto, ma manca un difensore esperto in parte che gli faccia capire che gioca nel Milan e che lo guidi (come è sempre stato…thiago Silva è diventato così avendo vicino Nesta…il quale già forte si è trovato davanti Maldini…se romagnoli si trova paletta che colpa ne ha??)…ma un caceres a 0…faceva così schifo??

  34. Luca Tapparo
    28 Agosto 2016 at 09:25

    Se il centrocampo è’ inesistente i gol li prendi per forza

  35. Alessio Figliomeni
    28 Agosto 2016 at 09:11

    Il pallone, a mio avviso, non è entrato per cui Romagnoli fa fallo di mano volontario su chiara occasione da gol…rigore e probabile espulsione. Col Toro prima perde clamorosamente Belotti per il gol del pareggio e poi fa passare Baselli per il 3-2 come se nulla fosse.

  36. Alessandro Riva
    28 Agosto 2016 at 08:41

    Ma che ha fatto di male Romagnoli che tanti non lo possono vedere?!? Vi meritate Ely-Vergara titolari, poi vediamo chi è impresentabile

  37. Daniele Argiolas
    28 Agosto 2016 at 06:04

    si inventa una regole che non esiste? assegna il gol e da il giallo per il fallo di mano. Se la palla non fosse entrata sarebbe stato rosso diretto e rigore.
    quali gol sarebbero colpa sua ieri???

  38. Alessio Figliomeni
    28 Agosto 2016 at 03:01

    Il 6,5 a Romagnoli è follia. Ragazzi non ne imbrocca una, 3 dei 6 gol presi dal Milan nelle prime due giornate sono esclusivamente colpa sua! Stasera è stato pure graziato visto che Valeri si inventa una regola che non esiste sul quarto gol, andava espulso. Impresentabile.

  39. Fabio Franco
    28 Agosto 2016 at 00:30

    Condivido appieno! Spero che Pasalic si adatti a regista, di modo da scalzare Montolivo una volta per tutte: solo così la squadra potrà riprendere a girare a centrocampo. Ma già le dichiarazioni di Montella circa il fatto che Pasalic non abbia mai fatto il regista e l’ammissione dello stesso calciatore di essere un “8” puro, non mi fanno dormire sonni tranquilli…staremo a vedere!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi